PSIM e internet of things in ambito industriale

Mentre siamo abituati a interpretare internet come una struttura che mette in comunicazione persone, negli ultimi anni questo concetto si è ampliato accogliendo in sé non solo individui ma anche oggetti.

Internet of things significa proprio questo, l’internet degli oggetti, dove anche sensori, dispositivi, veicoli, merci, comunicano informazioni tra di loro e tra le persone coinvolte.

Internet of things

Internet of things

Questa trasversalità di comunicazione permette di creare ecosistemi hardware e software in grado di generare informazioni. Nello stesso tempo gli oggetti, connessi a internet, possono prendere decisioni autonome in base alle informazioni ricevute da altri dispositivi ed estrapolare i  dati da mettere a disposizione di altri utenti.

Oggetti che possono costituire tipicamente l’internet of things: qualsiasi dispositivo che abbia la capacità di collegarsi a una rete (wifi, mobile, ethernet, bluetooth, zigbee), che possa generare dati (tramite sensori) e che abbia al proprio interno un’unita di elaborazione.

Ambiti applicative Iot:

  • smart energy
  • security
  • safety
  • data collection
  • environmental quality

Risulta evidente quanto questo concetto possa entrare in un’ottica industriale al fine di aiutare a migliorare processi produttivi, minimizzare consumi e conseguenti costi, aumentare sicurezza e safety del personale.

iot-industria-controllo-produzione

Attraverso gli elementi che costituiscono l’internet delle cose è possibile:

  1. monitorare cicli produttivi, tempi di produzione, avanzamento commesse
  2. tracciare posizioni e percorsi di merci ed attrezzature
  3. monitorare interazioni tra persone ed oggetti
  4. minimizzare i consumi elettrici di macchinari, impianti di illuminazione e di riscaldamento
  5. Integrare i dati provenienti da sistemi antintrusione e di videosorveglianza
  6. Gestire gli accessi a determinate zone aziendali
  7. Integrare dati provenienti da sistemi antincendio e controllare in modo automatico le varie fasi di evacuazione
  8. Controllare che il personale utilizzi i propri dispositivi di protezione individuale
  9. Controllare che non operi personale non autorizzato presso mezzi in movimento (muletti o altri macchinari)
  10. Sistemi innovativi sono in grado anche di rilevare anomalie fisiche (malori, incidenti) del personale e generare allarmi attraverso l’utilizzo di sensori uomo a terra o di dispositivi di biofeedback

Da una prima analisi si potrebbero rilevare 4 macro categorie interessate all’utilizzo di dispositivi iot:

  • Produzione
  • Energia
  • Sicurezza
  • Safety

Cos’è PSIM?

Psim, physical security information management, sono piattaforme software in grado di collezionare e gestire dati provenienti da sistemi di sicurezza come impianti antintrusione, videosorveglianza, antincendio e sistemi di sicurezza personale. Grazie a questi sistemi è possibile centralizzare dati di diversa natura per avere una situation awareness che coinvolga elementi legati alla sicurezza strutturale dell’edificio e alla sicurezza delle persone che vi operano

. I sistemi psim sono in grado di abbracciare non solo aspetti di sicurezza ma anche di gestione di tutti quei processi aziendali che richiedono monitoraggio costante.

Psim

Quali sono i risultati ottenibili utilizzando uno psim?

I sistemi psim sono in grado di offrire una gestione olistica. Ad esempio si può identificare un mezzo che sta per accedere all’azienda, la persona che guida il mezzo, controllare che siano abilitati all’accesso. Identificare la merce che trasporta, verificare che non sia danneggiata, controllare i tempi di stoccaggio in determinate aree e tracciamento (localizzazione) del materiale in tutto il suo percorso all’interno dell’azienda. Monitorare che la merce segua il ciclo del freddo. Monitorare lo stato di salute dei lavoratori. Questi dati possono essere integrati per avere una reportistica su molteplici aspetti aziendali.

identificazione merci e psim

Capacità predittive, e analisi dei dati

Grazie all’archiviazione dei dati provenienti dai sistemi psim e dalla successiva analisi è possibile anticipare possibili incidenti o situazioni anomale.

Catalogando i quasi incidenti nel sistema psim è possibile evitare il verificarsi di situazioni potenzialmente pericolose.