byod – la rilevazione presenze sempre con te

  • SumoMe

byod un nome nuovo per un concetto che esiste da tempo Byod è un acronimo e sta per Bring your own device cioè letteralmente: portare il proprio dispositivo.

Ma portare il proprio dispositivo dove? E quale dispositivo? Byod è una politica aziendale seconda la quale si dà il permesso ai propri dipendenti di utlizzare i cellulari/pc/tablet personali per accedere alle risorse aziendali come email, server, database e applicativi web.

Da questa definizione si capisce subito che questa tendenza non nasce durante gli ultimi anni ma ha radici lontane già negli anni 80 quando nacque il concetto di consumerization  of IT (Consumerization è la tendenza riguardante alcune tecnologie IT a emergere prima nel mercato consumer per poi espandersi anche nel mercato business).

L'utilizzo della tecnologia personale per il business

Due tendenze hanno dato spinta all’ondata byod:

1. Le aziende vogliono ridurre la complessità di gestione e i costi  dei dispositivi mobili.

2. I dipendenti vogliono usare i dispositivi più popolari scegliendoli da quelli più utilizzati nel mercato consumer piuttosto che utilizzare i dispositivi forniti dai datori di lavoro.

Alcuni credono che una politica aziendale BYOD possa aiutare i dipendenti ad essere più produttivi.  Altri dicono che possa aiutare ad aumentare il morale dei dipendenti e il risparmio per l’azienda.  Quello che è sicuro è che  questa pratica ha portato a violazioni dei dati aziendali in diversi casi.  Può succedere che un dipendente utilizzi uno smartphone per accedere alla rete aziendale e poi perda il proprio dispositivo, i dati riservati memorizzati nel telefono potrebbero essere recuperati da parte di utilizzatori non autorizzati. A causa di queste forti problematiche di sicurezza i dipendenti devono proteggere i propri dispositivi con una password, e le aziende dovrebbero avere protocolli di gestione della sicurezza relativi all’uso di dispositivi mobile. (telefoni e tablet dovrebbero avere installate applicazioni che permettano una cancellazione remota dei dati contenuti nel dispositivo).

Con byod aumentano le vulnerabilità della tua azienda

A cosa serve adottare una politica byod? Intraprendere un percorso che porta a una consumerizzazione dell IT aiuta l’azienda ad aumentare la portabilità e la mobilità delle risorse aziendali messe a disposizione per i propri dipendenti che sono sempre più mobili e hanno maggior difficoltà a essere presenti fisicamente in determinate strutture aziendali.

Sotto un punto di vista viene incrementata la portabilità delle infrastrutture aziendali mettendole a disposizione a tecnologie provenienti dal mercato consumer, da un altro lato l’azienda ha un risparmio in quanto non deve dotare i propri dipendenti di nuovi smartphone.

La rilevazione e gestione delle presenze può essere  parte di una politica byod e aiuta i dipendenti e le aziende a rendere questa procedura facile, portabile, affidabile e sicura.

Utilizzare il proprio smartphone personale per “timbrare” le presenze di inizio/fine lavoro, inviare dati dal campo alla piattaforma aziendale, mettere in comunicazione tutte le entità della forza lavoro dando la possibilità di automatizzare la collaborazione attiva aziendale sono tutti aspetti che gestibili con una politica BYOD.

Non solo per la rilevazione presenze ma anche per i sistemi di controllo avanzamento commesse, sistemi per la prenotazione  dei pasti nelle  mense aziendali, controllo accessi nelle aree aziendali, gestione avanzamento dei progetti. Le soluzioni di controllo dati Rivetta Sistemi se implementate in una struttura mobile, sono automaticamente a portata di mano per ogni dipendente che si dota del proprio cellulare personale anche durante il lavoro.

 

Byod e la rilevazione delle presenze

Aspetti positivi.

Per l’azienda. L’azienda che adotta una politica BYOD risparmia denaro sui dispositivi mobili che andrebbero presi per i dipendenti. I dipendenti hanno più cura dei dispositivi di loro proprietà. Le aziende sono avvantaggiate con tecnologie nuove e più veloci.

Per i dipendenti. I dipendenti che lavorano per un’azienda “byod” hanno la possibilità di decidere quale tecnologia utilizzare al lavoro senza essere costretti ad utilizzare dispositivi proposti dall’azienda migliorando morale interno e produttività.

Aspetti negativi.

Per l’azienda. Le informazioni aziendali non saranno mai sicure quanto lo sarebbero su dispositivi esclusivamente controllati e gestiti dall’azienda. (Gli esperti della sicurezza hanno chiamato queste problematiche  ‘Bring Your Own Danger‘ ) L’azienda potrebbe doversi accollare le spese di utilizzo del servizio di telefonia anche per il tempo in cui il dipendente utilizza lo smartphone fuori dall’orario di lavoro.

Per i dipendenti. A causa delle problematiche di sicurezza i dipendenti non sempre hanno il pieno controllo dei propri dispositivi, l’azienda per cui lavorano potrebbe ritenere necessario garantire che le informazioni siano sempre al sicuro. Sarà il dipendente a prendersi in carico le spese di riparazione in caso di danni al dispositivo.

Smartphone e sistemi operativi

Quando si sceglie uno smartphone è bene fare alcune considerazioni. I problemi di sicurezza relativi all’utilizzo di dispositivi privati per l’accesso a risorse aziendali non vengono riscontrati solo in occasione di una mancata protezione dei cellulari con pin o programmi di supervisione remota. Più dell’80% dei dispositivi android sono basati su versioni vecchie del sistema operativo, questo implica le che vulnerabilità potrebbero non essere riparate. Durante l’ultimo anno è accaduto che versioni contraffate di app popolari fossero presenti nell app store di google e venissero scaricate da ignari utenti che si ritrovavano con applicaizoni “spia”.

 Che ti piaccia o no il byod  si presenterà nella tua struttura aziendale, l’unico problema che si dovrà gestire e analizzare sarà la sicurezza.

Riassumendo, con una politica byod si avrà

1. Aumento della produttività e risparmio. 

2. Aumento dei rischi.

3. Conseguente impiego di tecnologie e protocolli per la sicurezza. Impiego di applicazioni per la sicurezza dei dispositivi mobili. (ad esempio Lookout) Formazione dei dipendenti che andranno ad utilizzare i propri dispositivi per l’accesso alle risorse aziendali.

BYOD è un concetto che negli ultimi anni è diventato di “moda”, ma non è altro che un nome nuovo per una tendenza che esisteva già da anni.  Rivetta Sistemi sviluppa soluzioni integrate per la rilevazione presenze su smartphone e piattaforme cloud.

http://www.rivettasistemi.com

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *